Sicula Leonzio : Il Capitano Giovanni Ricciardo ” Mancano 8 finali per coronare il nostro sogno “

ricciardo

Il capitano e capocannoniere bianconero sta tornando, 1 mese dopo l’ infortunio patito a Frattamaggiore nel match vinto per 1-2 e coronato dalla rete che aprì le danze nel match dello “Ianniello”.
Non è stato semplice per Giovanni Ricciardo aspettare ai box sulla scia dell’ entusiasmo e del grande momento di forma vissuto ma la grande esperienza e la pazienza dei forti hanno favorito la via del rientro.
“Ho iniziato a lavorare e fare terapie sin da subito prendendo coscienza del problema, senza drammi e aiutando moralmente i miei compagni di squadra che in queste partite sono stati encomiabili. Comincio ad intensificare il lavoro per mettermi al più presto a disposizione del mister e dei miei compagni che tuttavia non hanno fatto pesare la mia assenza permettendomi di recuperare con grande tranquillità e serenità” afferma il bomber di Ficarra che promette massimo impegno e un finale di stagione che possa coronare i sogni del popolo lentinese.

“È arrivato il momento cruciale della stagione,
mancano 8 finali, tutte gare difficili che riservano insidie ben note. Ogni avversaria cercherà di batterci per avvicinarci o per raggiungere la salvezza. Le componenti che non potranno venire meno sono maturità e personalità, fattori che questa squadra ha dimostrato di avere pienamente. In allenamento come in gara servirà rimanere coi piedi ben piantati per terra: squadra, società, ambiente e città” dichiara Ricciardo che in ultima battuta auspica il migliore risultato professionale per la propria carriera che equivale ad un successo di squadra e marginalmente a livello realizzativo.
“A livello personale sono felice per quello che ho fatto, 12 gol rappresentano un buon bottino ma lo voglio assolutamente incrementare anche se per il bene della squadra baratterei senz’altro i miei gol con i punti. Chiedo ai tifosi, inoltre, di continuare a starci vicino come hanno fatto alla grande fino ad oggi e di mantenere l’equilibrio che li ha sempre distinti perché insieme possiamo arrivare lontano” conclude il numero 9 bianconero.
Responsabile Comunicazione Sicula Leonzio
Francesco Casicci