Serie D: lettera di Mister Infantino ” Grazie Gela”

infantino

Riportiamo di seguito, una lunga lettera di ringraziamenti al Gela calcio da parte di Mister Pietro Infantino:

“Grazie ai miei ragazzi: a tutti loro un grazie particolare, a chi ha giocato tanto e a chi è stato poco impiegato, a chi ha esordito e a chi ha solo respirato l’aria della prima squadra, magari con una convocazione o una presenza in panchina, ma è stato comunque presente, attivo, partecipe alla realizzazione di un sano progetto sportivo.
Grazie al presidente Angelo Tuccio un signore d’altri tempi, grazie per tutta la fiducia che ha riposto in me e, soprattutto, il suo appoggio incondizionato, sia sportivo che personale, che ha sempre creduto nella mia dedizione al lavoro.
Grazie ai miei dirigenti, al dg Vincenzo Cannizzaro, grazie al ds Giovanni Martello, che mi ha dato la possibilità di tornare a Gela e avere l’onore di allenare in una piazza importante e blasonata come Gela.

Grazie ai vicepresidenti Avv. Egidio Alma e il Dott. Lucio Antona per la stima e amicizia.
Grazie allo staff tecnico, al prof. Saro Marangio e al mister Giacomo Cascino: miei primi collaboratori ed amici, la loro presenza è stata essenziale e indispensabile, grande dedizione al lavoro con tenacia e determinazione hanno senza eccezione alcuna agito con passione, impegno e sacrificio affinché l’obiettivo stagionale risultasse sempre perseguibile e raggiungibile.
Grazie a Umberto Cuvato e Orazio Fulco per la collaborazione quotidiana. Ai custodi dello stadio “Vincenzo Presti”, ai medici dott. Salvino Tanturella, dott. Massimo Parisi, il fisioterapista Luigi Caci e a Ernesto Ventura, all’addetto stampa Flavio Centamore e al fotografo Andrea Saluci.
Grazie ad Antonio e Teresa del ristorante ‘Bafy’ per la pazienza e gentilezza quotidiana. Grazie a Enza e Francesco del bar ‘Francy’, ritrovo quotidiano.
Un grazie veramente speciale ai tifosi, ai due gruppi organizzati, simpatizzanti e amici che mi hanno sempre sostenuto e rispettato nel corso del campionato.
Grazie al mister Alessio Catania e Luigi Rivecchio, e mister Massimo Ognissanto, amici tecnici del settore giovanile per la loro collaborazione.
Grazie agli organi di stampa che ci hanno dato il giusto risalto e la giusta visibilità sostenendoci, criticandoci e stimolandoci nel rispetto della sana e democratica informazione.
Concludo questo mio doveroso ringraziamento dicendo grazie, o meglio scusa, alla mia famiglia, che probabilmente in alcune occasioni si sarà sentita trascurata, ma nonostante ciò mi è sempre stata vicina non facendomi mai mancare il proprio vitale sostegno. Scusandomi con chi ho potuto distrattamente dimenticare dico grazie dal profondo dei mio cuore.
Al mio maestro, che sicuramente da lassù non poche volte mi avrà illuminato facendomi fare la scelta giusta… Grazie papà!!!
Ed ora… Buon calcio e buona vita a tutti!!!

Un grosso in bocca al lupo da Pietro Infantino”.