Eccellenza A : Nel Recupero cinquina del Città di Sant’ Agata al Castelbuono . Mister Venuto ” Pensiamo con fiducia alle prossime gare”

citttttttttttaaaaaa

Pronostico rispettato. Questa volta il Sant’Agata non fallisce l’appuntamento con il successo così come era accaduto all’esordio in campionato, e con un perentorio 1-5, archivia la pratica Castelbuono e si rimette all’inseguimento di Licata e Canicattì. Certo tra le due gare con il Castelbuono, non può esserci analogie, perchè la squadra madonita di inizio stagione, era differente rispetto a quella che è scesa in campo oggi. Allo stesso tempo però quella odierna era una partita che i biancoazzurri dovevano interpretare bene, e lo hanno fatto mettendo in vetrina buone trame di gioco, un buon palleggio e buona attenzione difensiva, tranne nella circostanza del gol subito, che ha fatto arrabbiare il tecnico Antonio Venuto, che comunque nel post gara si ritiene molto soddisfatto di quanto i suoi ragazzi hanno fatto vedere. Il match andato in scena a Rocca di Caprileone davanti ad un centinaio di spettatori infreddoliti, ha visto subito il Sant’Agata cominciare col giusto piglio e dopo una conclusione di Piyuka finita alta di poco, al minuto 19 arriva il vantaggio con Biondo abile a raccogliere una corta respinta della difesa e fulminare Tinnirella con un preciso diagonale. Sei minuti dopo i biancoazzurri al termine di una pregevolissima azione in velocità, potrebbero raddoppiare, ma questa volta Biondo dal limite non inquadra la porta. Al 28′ ancora Bindo protagonista, che va vicino a realizzare un “gollonzo”. Palla filtrante di Lo Giudice, Augusta nel tentativo di liberare la propria area calcia sul numero 11 santagatese ed il pallone termina sull’esterno della rete con il portiere immobile. Alla mezz’ora arriva il raddoppio. Lo scatenato Biondo viene toccato in area da Romè, il direttore di gara ben appostato indica il dischetto. Sul punto di battuta si porta Cicirello che insacca sotto la traversa. Al 37′ anche Lo Giudice potrebbe partecipare al festival del gol, ma il suo pallonetto a scavalcare Tinnirella termina alto di poco. Prima del riposo il Sant’Agata ipoteca il match mettendo a segno altri due gol. Al 40′ Carioto lancia sulla corsa Biondo che attende l’uscita del portiere e lo supera con un preciso rasoterra. Al 45′ invece Carioto fa tutto da solo entra in area supera un difensore ed insacca nell’angolo più lontano. Nella ripresa Zingales e compagni, puntano a gestire l’ampio vantaggio e danno l’impressione di non voler più affondare. Al 52′ Orlando da posizione defilata non trova la porta, mentre al 60′ Acquaviva è abile ad evitare il fuorigioco e battere Ingrassia con un bel tocco sotto il pallone. Ambo i tecnici in vista delle gare di domenica, operano parecchi cambi, i ragazzi di Venuto la gestiscono bene e dopo una conclusione di Lo Giudice respinta dal portiere al minuto 80, nel corso dell’83’ Biondo sfrutta al meglio un perfetto suggerimento di Cicirello e sigla la rete del definitivo 1-5.

IL TABELLINO

Pol. Castelbuono: Tinnirella, Romè (46′ Scigliano), Augusta, Keita (87′ Sapienza), Acquaviva (84′ Circo), La Mantia, Priolo (83′ Dino), Morello, Orlando, Ferrante, Scelta. All. Carmelo Di Salvo
Città di Sant’Agata: Ingrassia, Scaffidi, Zingales, Gatto (55′ Saverino), Bontempo, Di Giovanni (76′ Di Napoli), Lo Giudice, Piyuka, Carioto (48′ Scolaro), Cicirello (83′ Drago), Biondo (89′ Frusteri). All. Antonio Venuto
Arbitro: Gianluca Li Vigni (Palermo)
Assistenti: Roberto Cusimano (Palermo) e Giovanni Battista Citarda (Palermo)
Marcatori: 19′ 40′ 83′ Biondo, 30′ Cicirello (Rig.), 45′ Carioto, 60′ Acquaviva

Angelo Giallombardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*