Eccellenza A IL Cus Palermo supera il Kamarat per 3-1

cus12

Vincere per portare a casa la seconda vittoria consecutiva, missione compiuta per il Cus Palermo. La formazione di Giancarlo Ferrara si dimostra incisiva e determinata nella sfida interna contro il Kamarat, giocata a Tommaso Natale causa rizollatura del manto erboso di Via Altofonte.
Sono gli ospiti a gestire il pallino nel gioco in avvio di match, col Cus abile nel cogliere l’occasione e sfruttare la propria (devastante) velocità in avanti. Al 22′ Blandi sfiora il vantaggio, che arriva tre minuti più tardi. Se diciamo velocità, allora chiamiamo in causa Costa. L’attaccante palermitano stoppa palla a centrocampo, parte in progressione e semina due avversari, quanto basta per creare lo spazio per Virga, che con una chirurgica conclusione porta il Cus in vantaggio. Tra il 27′ ed il 29′ clamorosa doppia occasione per il Kamarat. Prima con Picone, che la incrocia e sfiora il secondo palo, quindi con un affondo sulla destra, cross al centro. Il laterale biancoceleste, a due metri dalla porta, sceglie di non calciare, ma di metterla al centro. Premuda ringrazia e la difesa cussina può spazzare. Al 33′ su un rinvio Costa parte imprendibile in velocità, ma più rapido della sfera stessa perde l’attimo e calcia male. Minuto 35, capolavoro di Virga: pescato in area con un lungo cross dalla fascia opposta, controlla la sfera ed un istante dopo che questa tocca terra spara una bomba esattamente all’incrocio dei pali. Gol strepitoso, esultanza giallorossonera.

Nella ripresa il Kamarat ci prova su calcio piazzato, ma non trova il gol. Correnti pesca Caronia ma De Miere respinge di piede. Quindi al 10′ disattenzione cussina in area e Lanza supera Premuda con un tocco morbido, rete dell’1-2. Al 12′ ancora Caronia e nuovamente De Miere che respinge. Sino al 32′, quando per il Cus la gara si complica: Cipolla è costretto al fallo al limite per evitare un grosso pericolo, secondo giallo e Cus in dieci. Sulla punizione Premuda respinge bene. Arriviamo al 35′, Caronia viene lanciato in profondità, stop a seguire di tacco che, allo stesso tempo, gli fa fare un sombrero sul difensore. Si allunga e calcia senza dare potenza, sulla sfera si avventa Mercanti. Botta secca e gol del 3-1 che chiude definitivamente la partita.
Vittoria pesante per il Cus, che continua il proprio lavoro di perfezionamento. L’attacco è devastante, a metà campo Correnti viene supportato al meglio da due mezzali, con Blandi autore di un’altra grossa prestazione. Dietro Rizzo è un leone, i pezzi del puzzle vanno sempre più al loro posto. Grande intuizione di Ferrara, che mette in campo Mercanti. Ampiamente ripagato. Avanti così Cus Palermo.

Cus Palermo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*