Basket serie A2 : Play off seconda sconfitta per Trapani . Bologna pareggia i conti con Agrigento

18268612_1562361860441672_677395791609738641_n_972

 Dé Longhi Treviso  –  Lighthouse Trapani 69-57.

Parziali: (11-14; 14-21; 19-11; 25-11)
Dé Longhi Treviso: Perry 14 (5/12; 0/3), Perl 13 (4/5; 1/2), Ancellotti (0/1), Poser ne, Negri (0/2 da tre), Rinaldi 11 (3/5; 1/1), Saccaggi 4 (2/2 0/3), Fantinelli 8 (1/3; 2/3), Malbasa 2, Moretti 17 (2/6; 3/5), La Torre (0/1 da tre), Marini ne.
All.: Stefano Pillastrini Ass.: Gabriele Galigani e Francesco Tabellini
Lighthouse Trapani: Ondo Mengue ne, Mays 12 (3/6; 1/3), Renzi 3 (1/4), Filloy 9 (0/3; 3/5), Crockett 17 (7/8; 0/3), Costadura ne, Tavernelli 2 (1/5; 0/1), Viglianisi 4 (1/2; 0/1) Simic ne, Ganeto 10 (3/5; 1/5), Longo ne.
All.: Ugo Ducarello Ass.: Matteo Jemoli e Daniele Parente.
Arbitri:GAGLIARDI GIANLUCA di ANAGNI (FR); SARACENI ALESSANDRO di ZOLA PREDOSA (BO); TALLON UMBERTO di BOLOGNA (BO)
Spettatori: 4000 circa

Treviso. Treviso conquista gara 2 e si porta sul 2-0 nella serie playoff contro la Lighthouse Trapani. Partita combattutissima per oltre 30’ al Pala Conad con i granata di Ducarello che dominano la prima metà del match arrivando all’intervello sul +10. Nell’ultima frazione, però, le rotazioni più lunghe dei padroni di casa, la maggiore freschezza fisica e soprattutto il talento di Moretti permettono ai padroni di casa di prendere il largo. Finisce 69-57 e la formazione di Pillastrini potrà giocarsi subito il match point venerdì al PalaConad. Tra i singoli segnaliamo la superba prova di Moretti, autore di 17 punti.

1°Quarto. Treviso scende in campo con Moretti, Perl, Fantinelli, Perry e Ancelotti, Trapani risponde con Mays, Tavernelli, Viglianisi, Crocket e Renzi. Il primo possesso è di Treviso, Perl elude la marcatura del suo diretto avversario e sblocca il punteggio (2-0). La risposta granata non si fa attendere e, prima impatta con lo step back di Mays, e poi sorpassa Treviso grazie al canestro di Crockett su assist di Tavernelli. L’americano granata è il protagonista del break di 8 a 2 granata che costringe coach Pillastrini a chiamare time out. Al rientro in campo Fantinelli firma il -3. A 3’50’’ dalla fine, dopo l’ingresso in campo di Saccagi e Gandini, Treviso realizza 2 importanti canestri a cui risponde Renzi con il suo solito semi gancio mancino. A 2’17’’ il punteggio dice 9-12. Un errore di Saccagi da inizio al coast to coast di Tavernelli ma, sul ribaltamento di fronte canestro buono e fallo per Perry che sbaglia però il tiro libero aggiuntivo. Complici una serie di errori da parte di entrambe le squadre, il primo quarto si chiude 11-14.
2°Quarto. La frazione si apre con una bomba di capitan Filloy, poi anche Crockett si fa sentire: segna due tiri liberi e schiaccia su un passaggio di Tavernelli il 13-21. Segna Ganeto e Trapani va sul +10. Ganeto realizza da 3 punti e Treviso va in forte difficoltà. Trapani gioca bene con ottime letture della partita di Ganeto e Filloy ma è Mays che sigla il 15-28 con un canestro a 5’ dalla fine del quarto. Canestro di Moretti ma Filloy replica con la seconda bomba (17-31). Fallo antisportivo su Mays che fa due su due (17-33). Treviso reagisce siglando un parziale di 8-0 ma l’ultimo canestro del quarto è granata e lo segna Ganeto: la frazione si chiude 25-35.
3°Quarto. Sono di Perry i primi punti, due tiri liberi dopo un fallo di Renzi. Viglianisi commette il terzo fallo su Perry che va in lunetta e fa 1/2 (28-35). Segna Pearl concludendo un parziale di 5-0 che costringe Ducarello a chiamare un time out. Dopo 4’ Trapani ancora all’asciutto di canestri. Fallo su Crockett che fa uno su due, ma almeno schioda quota 35. Quarto fallo di Renzi che viene richiamato in panchina, al suo posto Filloy. In lunetta Viglianisi fa 2/2 siglando il 32-38. Trapani respira e anche Ganeto segna il primo canestro su azione, ma segna anche Treviso con Rinaldi, poi ancora Crockett, ma la bomba di Rinaldi vale il 37-42. Treviso si avvicina portandosi sul 39-43 ma risponde Trapani con una bomba di Mays. Bomba di Fantinelli 42-46. Fallo di Filloy su Malbasa che fa 2/2 quando mancano 7 secondi al termine: si chiude la terza frazione 44/46.
4°Quarto. Il primo punto del quarto è ancora una volta di Perry che fa 1/2 dalla lunetta. Trapani commette un paio di errori che portano Viglianisi a commettere il suo quarto fallo a 8’ dalla fine e punteggio ancora bloccato per Trapani. Entra il classe ’98 Moretti per Fantinelli che fa commettere, a 7’30’’ dal termine, il quinto fallo a Viglianisi; l’azione prosegue e Perl realizza e impatta per la prima volta il punteggio a quota 47. Primo Vantaggio Treviso, dopo il 2 a 0 iniziale, con la tripla di un accesissimo Moretti che porta i suoi sul 52-49. Due tiri liberi sbagliati per Ganeto e la tripla di Treviso portano al massimo vantaggio i padroni di casa: 55-49. Trapani è frenetica e impacciata e non riesce più a trovare la via del canestro. Discorso che non vale per Treviso che, con Moretti e Perl, si porta sul 60-49. Si sblocca Trapani con la tripla di Filloy che tenta di dare la carica ai suoi ma tali speranze durano poco in quanto Trapani subisce un canestro da sotto da Rinaldi e, a 2’’ dallo scadere dei 24’’, l’ennesima tripla di Moretti che mette il sigillo alla partita. Finisce 69-57.

 

Fortitudo Moncada Agrigento – Fortitudo Kontatto Bologna 51-57 (13-16; 26-30; 40-46)
Fortitudo Moncada Agrigento: Bucci 6 (3/7, 0/1), Buford 2 (1/4, 0/2), Cuffaro ne, Zugno (0/1), Evangelisti 16 (5/9, 0/4, 6/6 tl), A. Tartaglia ne, Ferraro (0/2 da tre), M. Tartaglia ne, Chiarastella 4 (2/2, 0/4), De Laurentiis 6 (3/4, 0/2), Piazza 15 (2/5, 2/2, 5/8 tl), Bell-Holter 2 (1/3, 0/2). All. Franco Ciani
Fortitudo Kontatto Bologna: Cinciarini 7 (1/5, 0/2, 5/8 tl), Mancinelli 17 (3/6, 2/4, 5/7 tl), Candi 4 (2/3, 0/1), Legion 6 (2/7, 0/1, 2/2 tl), Ruzzier 9 (3/4, 1/2), Campogrande (0/2 da tre), Montano 4 (1/2, 2/2 tl), Costanzelli ne, Gandini 4 (1/1, 2/2 tl), Raucci ne, Knox 6 (2/7, 2/2 tl), Italiano ne. All. Matteo Boniciolli

1-1. Questa la situazione dopo le prime due gare della serie tra Fortitudo Moncada Agrigento e Fortitudo Kontatto Bologna, con gli ospiti a prevalere 57-51 in Gara-2 dopo aver condotto quasi sempre e riuscendo a trovare nei momenti cruciali le giocate che gli hanno permesso di rompere l’equilibrio, con Stefano Mancinelli protagonista assoluto (10 rimbalzi).
Ci si attendeva una partita completamente diversa al PalaMoncada, rispetto a Gara-1, e così è stato: non tanto e non solo per il risultato, quanto per le caratteristiche stesse della gara.
Un approccio difensivo completamente diverso (basti pensare che 48 ore prima le due squadre finivano i primi due quarti sul 48 pari), così come le percentuali (2/19 da tre per Agrigento, 3/12 per Bologna), hanno ovviamente confezionato una Gara-2 di altro tenore dal punto di vista dell’energia e della fisicità.
“Questo è il basket che si gioca nei playoff e Agrigento ha dimostrato in queste due partite di essere competitiva contro una delle 3-4 formazioni che costituiscono il top assoluto in Serie A2. Partiamo da questa consapevolezza per andare a Bologna cercando di vincere almeno una partita e riportare la serie in casa nostra“, dirà poi coach Franco Ciani.
Alessandro Piazza e Marco Evangelisti (definiti dal coach ospite Matteo Boniciolli “due eroi di Agrigento“) hanno preso sulle loro spalle moltissime responsabilità e hanno fatturato il 60% dei punti agrigentini, in una serata dove tutto era complicato e difficile da eseguire, ma è mancata la spallata finale per completare la rimonta da -9 a -3 nell’ultimo quarto.
E’ stata una gara anche non fortunata per i biancazzurri agrigentini, a causa di qualche imprevisto di natura fisica: Perrin Buford ha accusato un problema durante il riscaldamento, tenendo botta per giocare 25′ (con 5 rimbalzi) ma senza la consueta esplosività che ne aveva fatto un’arma totale in Gara-1. Nel terzo quarto si è fermato anche Ruben Zugno. Entrambi saranno rivalutati nei prossimi giorni.
Ora la serie si sposterà a Bologna, al PalaDozza: Gara-3 si giocherà sabato 6 maggio alle 20.30 e Gara-4 lunedì 8 maggio, sempre alle 20.30.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*