Ragusa : Ufficiale Filippo Raciti ritorna sulla panchina azzurra

raciti f

A volte ritornano. E quando questo ritorno è tra i più graditi, allora significa che la strada intrapresa è davvero quella giusta. Per divertirsi e per divertire. L’Asd Ragusa Calcio 1949 ufficializza l’ingaggio dell’allenatore Filippo Raciti (nella foto). Un tecnico che non ha bisogno di presentazioni, anche lui ragusano d’adozione, che ha vestito la maglia azzurra in più occasioni e che, appena due stagioni or sono, è stato autore, in qualità di allenatore, di una storica doppietta: successo nel campionato di Promozione e conquista della relativa Coppa Italia.

🎙“Sono al settimo cielo – commenta un entusiasta Raciti – era quello che desideravo di più tornare alla guida della squadra azzurra. Sono molto motivato e cercherò di dimostrarlo sin dalle prime battute”. Mister Raciti, poi, parla della nuova proprietà. “Ritengo che il progetto e le prospettive siano a lunga scadenza – continua l’allenatore azzurro – e che, soprattutto, la società, guidata dal presidente Giacomo Puma, stia pianificando con intelligenza. E’ un piacere lavorare quando si vogliono fare le cose per bene”.

“E, in più – aggiunge – con l’aiuto del neodirettore sportivo, Carmelo Bonarrigo, sarà ancora più entusiasmante darsi da fare per il Ragusa. Carmelo è una persona che devi ascoltare per forza. Un professionista dalla grande esperienza che, calato in questo nuovo ruolo, sono sicuro che saprà il fatto suo e che rappresenterà il valore aggiunto di questo progetto. Siamo convinti che, in questa fase, non occorrerà fare il passo più lungo della gamba e che, soprattutto, sarà indispensabile muoversi in maniera intelligente. Il campionato partirà il 13 settembre e la Coppa, forse, già il 30 agosto. Stiamo valutando quale sarà l’organico da allestire. Abbiamo già le idee molto chiare. Il lavoro ci dirà, nel corso dei mesi, quale sarà l’obiettivo che ci dovremo porre. Una cosa è certa. E cioè che il Ragusa dovrà ritornare a calcare i palcoscenici che merita”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*